Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

“Nel mezzo di un gelido Inferno” All’Inferno con Saulo Lucci, Davide Fasolo e The Paper Lab

In corso: 2021-presente

“l’autore si arroga il diritto di scrivere un libro sulla sua esperienza di lettore pur non essendo altri che un guitto”

Saulo Lucci

Vi abbiamo chiesto di accompagnare l’attore Saulo Lucci all’Inferno.
Detta così può sembrare uno scherzo o una minaccia, ma è proprio ciò che abbiamo fatto: The Paper Lab ha chiesto di aggiungere la vostra mano di lettori, amatori, frequentatori o curiosi della Selva Oscura per far (ri)veder le stelle a “Nel mezzo di un gelido Inferno”, l’opera di Saulo; e lo abbiamo fatto tramite il crowdfuning su Produzioni dal Basso.

Saulo ci parla di Dante, ma non lo fa commentando la Commedia, ci racconta la sua esperienza di lettore e di studioso dell’oera: lo fa tramite 34 fascicoli (17 x 15 cm) stampati, tagliati e assemblati a mano nei laboratori di The Paper Lab e dell‘Archivio Tipografico. Ci rifacciamo alla tradizione dei Feuilleton di metà ‘800 che uniti potranno formare un volume unico tenuto insieme da due bulloni.
Sono 34, come gli spettacoli di Hell o’Dante, tanti quanti i canti dell’Inferno, realizzati con una profonda attenzione tecnica. Noi riserviamo la stessa attenzione nel rendervi partecipi del processo produttivo di questa fantastica opera mostrandovi il percorso che abbiamo compiuto per poter districare il prodotto dalla Selva Oscura.

Il progetto grafico infatti vuole il Poeta coinvolto nell’impaginato definitivo, dove può inserire glosse laterali: è Dante a commentare lo scritto e l’esperienza di Saulo, a scrivere pensieri di getto direttamente sul testo. Per distinguere le due personalità sono stati applicati due font differenti, scelti accuratamente per delinearne le caratteristiche e ruolo.

Il progetto tecnico invece ha inizio da un prototipo realizzato con sfridi tipografici con la politica del no-waste e dell’economia circolare. Francesca Pavese è la nostra graphic designer che ha progettato sia l’impaginazione “dialogica” e lo stile grafico del testo, che l’aspetto aggregativo del corpus dei fascicoli:

“Prende spunto dal libro imbullonato di Fortunato Depero dove le pagine possono essere estrapolate e vivere di natura propria. Lo stesso vale per i fascicoli della raccolta, vivono singolarmente e insieme concepiscono un’opera unica.”

Ovviamente si tratta di un opera ricombinante, non a caso ogni fascicolo ha la copertina adornata da un disegno removibile e incorniciabile singolarmente ma si potrà poi combinare con tutti gli altri 34 fino ad assumere la forma finale e definitiva: un’illustrazione unica dell’artista Davide Fasolo. La sua è una mappa evocativa in cui figure e fondo si connettono reciprocamente, con Saulo al centro e i suoi pensieri danteschi che esplodono e si fondono tra loro.

Assieme all’artista ci siamo recati all’Archivio Tipografico dove sono raccolti i macchinari dismessi alla chiusura delle grandi tipografie storiche di Torino, un luogo in cui convivono 3000 cassetti con font a caratteri mobili e avanzate tecnologie di stampa tipografica.

Qui abbiamo deciso, sotto consiglio di Davide, di usare una tecnica ibrida di stampa.
Abbiamo quindi stampato su carta Fedrigoni Arena da 120 grammi le pagine interne con una macchina centenaria ma con un cliché in plastica per sfruttare le caratteristiche dell’impaginazione digitale e ottenere un effetto grana, mantenendo una qualità tipografica simile a quella usata per la composizione a caratteri mobili.

Le copertine invece sono realizzate in carta Woodstock Fedrigoni di 260 grammi.

Desideri acquistarli? contataci via Whatsapp o Telegram al 3755455848 o compilando questo form

Related articles

Mr. Robot: tra Usa e Italia

Usando Infogram ho cercato di rappresentare una visione globale degli episodi presenti nelle varie stagioni e la loro uscita in base al paese, come in questo caso Usa e Italia. Successivamente mi sono concentrata sulle ricerche fatte dagli utenti negli ultimi 12 mesi sia in Italia che in Usa usando Google. Infine ho aggiunto un […]

Lavoriamo qui

Il lab è il posto dove ci troviamo per progettare e realizzare i nostri prototipi. Il laboratorio é aperto al pubblico se vuoi puoi venire a trovarci per fabbricare con noi qualcosa di tuo o semplicemente per vedere come funziona la nostra macchina da taglio piano.