Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

“Change” – Capace di Cambiare. Una poesia analogica post digitale e mutante.

english version below

Change è una macchina poetica.

È un testo mutante che fa del cambiamento il suo fulcro concettuale e fisico.

Change misura 21*13 cm ed è realizzata in carta bianca e rossa proveniente da sfridi della lavorazione tipografica e viti in ottone.

Change è una poesia che parla di cambiamento e lo concretizza nelle parole, nella forma e nell’oggetto stesso.

Change può essere conservata in libreria nella sua scatola a forma di libro oppure appesa al muro.

Change è capace di cambiare: si evolve e si modifica ma solo con il nostro intervento. La staticità non le appartiene, l’opera invita invece il lettore ad agire e scoprire le sue complessità.

Change è un oggetto nato dalla traduzione continua di un testo di supporto in supporto, di lingua in lingua, di tecnologia in tecnologia, di forma in forma.

Change è una delle fasi di un lungo processo di crescita e realizzazione di un testo originariamente scritto in forma autografa, poi ripensato per il web, trasposto in un primo prototipo interattivo cartaceo e poi nuovamente in forma digitale per essere reso riproducibile tramite l’automazione.

In quest’ultima versione la macchina a controllo numerico gioca un ruolo fondamentale permettendo di restituire materialmente tutte le caratteristiche del prototipo interattivo artigianale.

Change è il frutto di una ricerca letteraria e poetica che mira ad esprimere la visione del mondo nell’epoca del digitale: il rapporto degli esseri umani con il tempo, con la tecnologia, con l’esistenza e con la particolare realtà che li circonda. La raccolta fondi è finalizzata a portare avanti questa ricerca.

Con il vostro aiuto, sarete partecipi e renderete possibile una nuova mutazione.

Sostienici anche tu!

E non perderti tutti gli aggiornamenti sulle evoluzioni, i video, il backstage del processo realizzativo. Qui e sui nostri social.

This image has an empty alt attribute; its file name is box.jpg
This image has an empty alt attribute; its file name is retro.jpg

“Poetry machine CHANGE
misura 21*13 cm
ed é realizzata in carta bianca e rossa
proveniente da sfridi della lavorazione tipografica, le viti sono in ottone.
Può essere conservata in libreria nella sua scatola a forma di libro oppure appesa al muro.” 

L’autore

Chi è Daniela Calisi?

Artista e poetessa, direttrice di ThePaperLab.

Dal 1992 cerca una forma poetica che le permetta di esprimere una molteplicità di voci e punti di vista. Cerca di capire quale forma possa avere la letteratura nell’epoca dei nuovi media. Da allora le sue opere hanno attraversato un’evoluzione continua che traccia non solo la sua storia personale ma é lo specchio del suo appassionato rapporto con la tecnologia e le sue evoluzioni.

Il mio modo di scrivere poesia non rispetta e non ha mai rispettato le righe. La scrittura lineare, parola dopo parola, verso dopo verso, non è il mio modo naturale di scrivere. Invece, mi viene naturale scrivere con dei bivi interni al verso, interni alla singola parola…” “Sento che i miei testi riflettono la mia capacità di cambiare.”

“…E in qualche modo è anche la storia della mia esistenza, delle cose che mi sono successe, delle tecnologie che ho visto passare, degli anni che ho, dei miei interessi e delle mie aspirazioni.”

L’editore

ThePaperLab è un progetto di Miranda APS, un laboratorio in cui si creano prototipi editoriali, allestimenti e soluzioni di comunicazione, tramite le tecniche e i metodi della cartotecnica, della editoria interattiva, della motion graphic e dell’infodesign. Un luogo aperto a professionisti, fasce deboli, studenti e famiglie, dove si promuove l’innovazione sociale con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione. Proponiamo una macchina poetica nata dalla combinazione di analogico e digitale, con tutto il piacere di una poesia capace di esprimere una complessità e moltitudine di voci.

English version

Change is a poetry machine.

It is a mutant text whose conceptual and tangible cornerstone is the mutation.

Change is 8*5 inches and made of upcycled white and red paper with 4 brass screws.

Change is a poem that talks about evolution, and actualizes it in words, in shape, and in the object itself. Change can be stored in your shelves inside its book-box or hung on the wall.

Change is able to mutate: it evolves and modifies but just with our intervention. The static nature doesn’t belong to it, while the work encourages the reader to acta nd discover its complexities.

Change is an object born from the constant translation of a text from record to record, from language to language, from technology to technology, from form to form.

Change is one of the stages of a long process of development and realization of a text that originally was written in autograph form, then shifted to the web, then transposed to a first interactive paper prototype, and then again in digital format to be reproducible through automation. In this last version, the numerical control machine plays a crucial role in materially realizing every characteristic of the interactive and handmade prototype.

Change is the product of a literary and poetic research that aims at expressing a vision of the world in the digital age: the relationship of human beings with time, technology, existence, and the particular reality that surrounds them.

The fundraising aspires to take this research a step forward. With your help, you will be involved and make a new mutation possible.

Support us!

And don’t miss a single update on the evolutions, videos, and backstage of the productive process. Here and on our social media.

This image has an empty alt attribute; its file name is box.jpg
This image has an empty alt attribute; its file name is retro.jpg

Poetry machine Change is 8*5 inches and made of upcycled white and red paper with 4 brass screws.
It can be stored in your shelves inside its book-box or hung on the wall.


The author

Who is Daniela Calisi?

Artist and poet, founde of ThePaperLab

Since 1992 Daniela is looking for a poetic form that would allow her to express a multiplicity of voices and points of view. She is trying to figure out which shape literature might have in the age of new media. Since then, her works have experienced a constant evolution that underlines not just her personal story but, also, it reflects the history of her passion for the technological evolution in the last decades.

“My way of writing poetry has never followed the lines. The linear writing style, word after word, verse after verse, is not my natural way of writing. Conversely, I feel a lot more natural to write through textual crossroads right inside the verse, right inside the word…”

“I feel that my texts reflect my ability to change.”

“.. And in some way, it is also the story of my existence, of the things that have happened to me, of the technologies that I have seen, of my age, of my interests and aspirations.”

The publisher

ThePaperLab is a project of Miranda APS. It is a lab in which editorial prototypes, equipment and effective communication strategies are made through the technique and methods of paper goods, interactive publishing, motion graphic and info design.

It is a place opened to professionals, categories of people with special needs, students, and families where social innovation is promoted by technology and communication tools.

We propose a poetry machine born from the combination of analog and digital modes, mixed with the pleasure of a poem capable of expressing a complexity and multitude of voices.

Related articles

Gianluca Costantini

GRAPHIC JOURNALISM e attivismo nell’era di internet con Gianluca Costantini 19 e 20 GENNAIO dalle 10 alle 18

Siamo pieni di curiosità

Di fianco al divanone c’è uno scaffale di libri sorprendenti: che si muovono, che suonano, che si illuminano. Collezioniamo carte strane e speciali e ti possiamo aiutare a scegliere la migliore per il tuo progetto. Come la vuoi? Elettronica? Trasparente? Resistente alla pioggia? Noi ce l’abbiamo.