Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

The Binding of Isaac – ARG Edition

The Binding of Isaac è un videogioco del 2011 realizzato da Edmund McMillen e Florian Himsl.                        

La trama è ispirata alla storia biblica del sacrificio di Isacco. Il protagonista è un bambino di nome Isaac che scappa da sua madre dopo che questa ha ricevuto un messaggio nel quale le viene chiesto di sacrificare la vita del figlio come prova della sua fede.

Nel 2013 è stato annunciato il remake di The Binding of Isaac: Rebirth, e nel 2015 la sua espansione Afterbirth, entrambe contengono esempi di ARG al loro interno.                                                                                     

Nel caso di Rebirth, ad esempio, è stato incluso dai creatori del gioco un personaggio super-segreto chiamato The Lost, che avrebbe dovuto venire scoperto dalla community utilizzando un meccanismo di sblocco complesso. Il giocatore attraverso una serie di indizi doveva capire che se avesse fatto morire il suo personaggio nella “stanza del sacrificio” con in mano un pezzo del “missing poster” sarebbe apparso un puzzle sullo schermo che, una volta risolto, avrebbe sbloccato il personaggio.

Per quanto invece riguarda Afterbirth, 109 ore dopo il rilascio iniziale dell’espansione Edmund McMillen ha inserito un indizio nel gioco aggiungendo un’icona che mostrava un nuovo obiettivo da raggiungere in una patch chiamata “Generosity”. Il risultato finale ha condotto i giocatori  allo sblocco di un nuovo personaggio: “The Keeper”.

Il numero 109 si è ripresentato più volte nel gioco, e i giocatori hanno capito che si trattava di un indizio. La macchina delle monete del gioco si è rotta al raggiungimento di 109 monete inserite, ed è stata riparata 109 ore dopo, permettendo al giocatore di inserirne altre 109. Sono in seguito apparsi molti altri indizi misteriosi nel gioco, tra cui anomalie grafiche e spesso appariva il messaggio “where are you”.

Il 10 novembre 2015 McMillen ha pubblicato un post sul suo blog nel quale la prima lettera di ogni paragrafo formava la frase “you are close”, indicando che la community si stava avvicinando al passaggio successivo.

Molti elementi del puzzle non erano presenti nel gioco, e hanno richiesto l’uso del telefono per la segreteria telefonica e persino due spedizioni nel mondo reale. La risoluzione di quest’ultimo indovinello è stata possibile anche grazie ai molti indizi forniti da McMillen tramite il suo account officiale su Twitter.

Fonti: https://www.reddit.com/r/bindingofisaac/comments/3ss8oo/the_afterbirth_arg_a_stepbystep_summary/ https://tvtropes.org/pmwiki/pmwiki.php/Main/AlternateRealityGame









Related articles

WayBack Machine

Internet Archive, fondato nel 1996 da Brewster Khale, imprenditore e archivista statunitense, è una piattaforma digitale non profit, simile ad una biblioteca, che ha lo scopo universale e dichiarato di fornire un libero accesso alla conoscenza, e che contiene quindi testi di qualsiasi genere: audio, video, siti web, libri. La sua missione principale è quindi […]

Il mondo delle serie tv a portata di click: Tv Time

Tv Time, servizio online nato in Inghilterra nel 2011, disponibile anche come App per cellulari e tablet, è strettamente collegato al mondo delle serie tv e dei film. Strutturato alla maniera dei più popolari social network, permette agli utenti di restare perennemente informati sulle serie tv e film, sia con anticipazioni – come eventuali date […]

Lascia un commento