Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Transmedia marketing

Il transmedia marketing nasce per adattarsi alle abitudini di consumo degli utenti che si dividono tra i vari schermi, canali e piattaforme.

È il contenuto che compare davanti al consumatore da diverse direzioni. Solo chi sa approfittare di questa situazione crea un transmedia marketing potente.

Il transmedia marketing si sviluppa a partire dallo storytelling. Questa disciplina fa riferimento a un tipo di racconto in cui la storia si svolge attraverso diversi canali di comunicazione. E in tutto questo processo l’utente ha un ruolo attivo. Per questo lo storytelling è la risorsa principale per sfruttare una strategia di transmedia marketing. Secondo Wikipedia,  “la comunicazione, muovendosi attraverso diversi tipi di media, contribuisce ad ogni passaggio con nuove e distinte informazioni all’esperienza dell’utente.”

Usando diversi formati di media, si contribuisce a creare dei “punti di entrata” attraverso i quali l’utente può immergersi completamente nella narrazione.

Giorgia Serr

Related articles

Fortnite: il buco nero

Fornite è un videogioco spara tutto che nasce in collaborazione con Epic Games e People can fly, gratuito dal 2018. Ha due modalità di gioco : battaglia reale e salva il mondo. I giocatori sono costretti a catapultarsi in un nuovo mondo su un isola deserta e sconfiggere o eventualmente distruggere tutti gli ostacoli. Talvolta gli stessi giocatori possono creare luoghi e oggetti durante il gioco per facilitare la battaglia.  la battaglia la loro battaglia. Tra […]

Dear Data: Una settimana di distrazioni

Per questa settimana di Dear Data ho scelto di monitorare le mie distrazioni per cercare di capire quanto facilmente io riesca a farmi prendere da queste e per quanto tempo e da che tipo. Ho scelto di distribuire le varie distrazioni sulle varie attività seguendo un ordine cronologico sia per le prime che per le […]

Lascia un commento