Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

PayPal: il portafoglio virtuale.

 PayPal è una società americana che offre servizi di pagamento digitale e di trasferimento di denaro tramite Internet creata nel 1999.
L’idea di base è effettuare transazioni senza condividere i dati della carta con il destinatario finale del pagamento. Il compito di PayPal è di fare
l’intermediario finanziario in quanto è un fornitore di servizi di pagamento o trasferimento di denaro. Usare la piattaforma è molto facile; occorre registrarsi gratuitamente al sito web (https://www.paypal.com/it/home) in modo da aprire il conto PayPal. Questo procedimento consente di effettuare o ricevere pagamenti, trasferire (inviare o ricevere) denaro, utilizzando l'indirizzo email come identificativo. Al proprio conto è possibile associare:
• una carta di credito
• una carta prepagata
• un conto corrente
Vi è la possibilità di ricaricare il proprio saldo dell'account PayPal dal proprio conto corrente bancario tramite bonifico senza commissioni. 1
Dal conto PayPal è possibile:
• prelevare soldi trasferendoli a carta di credito o carta prepagata per fare acquisti online;
• trasferire soldi sul proprio conto bancario. 2
PayPal offre anche un "programma di protezione" che tutela gli acquirenti e i venditori che utilizzano PayPal. Questa protezione copre l'intero importo dell'acquisto (incluse le spese di spedizione) se l’articolo:
• non viene recapitato
• diverso dalla descrizione
Vi è anche una tutela per i venditori nei seguenti casi:
• perdite dovute ai reclami per pagamenti fraudolenti;
• oggetti non ricevuti.
É stata anche sviluppata un’omonima applicazione disponibile per i principali sistemi operativi per mobile (Android, IOS, ecc...), in modo da consentire di fare transazione anche su smartphone, tablet, ecc...
La piattaforma accetta per il momento 24 valute. 3

Reputation: un aspetto che condiziona.

La reputation è un aspetto che è sempre presente nelle nostre vite. 
Ci sono due aspetti da tenere in considerazione:
• Le persone si preoccupano come gli altri le vedono.
• Le persone fanno affidamento sulla reputation degli altri, in modo da influenzare
le proprie scelte.
Come afferma Gloria Origgi (filosofa che vive a Parigi e lavora presso il Centre National de la Recherche Scientifique) la reputation non è mai stata così cruciale come nelle società contemporanee, soprattutto per quanto riguarda i temi dell’informazione e della comunicazione. L’obiettivo fondamentale della reputation è orientare giudizi, azioni e scelte.
Nel caso di PayPal è molto importante la reputation perché attraverso essa i membri della piattaforma, hanno la possibilità di capire e valutare l’affidabilità delle persone con cui hanno rapporti commerciali. Senza la reputation molto probabilmente la piattaforma non avrebbe la credibilità che ha oggi in tutto il mondo. Tutto questo non era pensabile anni fa perché le persone per erano abituate a pagare e ricevere pagamenti attraverso banche o altri istituti con sedi materiali. Ovviamente con il diffondersi dell’e-commerce si è passati da un pagamento diretto ( in una sede fisica) a un pagamento virtuale (uso di PayPal o altre piattaforme di pagamento).


Miriam Valente




https://www.webnews.it/speciale/paypal/
https://www.paypal.com/it/home/ 
https://it.wikipedia.org/wiki/PayPal
https://en.wikipedia.org/wiki/Gloria_Origgi 
http://www.institutnicod.org/membres/membres-statutaires/origgi-gloria/?lang=fr



Related articles

Bookrepublic

Bookepublic consiste in una libreria online italiana, nata nel Luglio 2010, interamente dedicata ai libri in formato digitale.L’azienda ha, tra i suoi tratti distintivi, la volontà di diventare totalmente indipendente: in questo modo, si ripropone di dare spazio anche ai piccoli editori che difficilmente riescono a far sentire la propria voce in un mercato, quello […]

Lascia un commento