Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

FIFA Ultimate Team: tra videogioco e realtá

Un ARG è un gioco virtuale che collega internet al mondo reale.
Un esempio di Arg lo possiamo trovare all’interno di Ea Sports FIFA, videogioco di simulazione calcistica. Come ogni anno, ad inizio maggio, viene svelata la squadra composta dai migliori giocatori della stagione e durante l`ultimo “reveal”  l’azienda canadese ha utilizzato una modalità mai vista prima, in grado di includere direttamente i videogiocatori: sono state infatti nascoste per tutta Londra delle gigantografie delle carte rappresentati i giocatori selezionati per il Tots (Team Of The Season) e solamente nel momento in cui l‘utente riusciva a trovarne una di esse allora la carta presente nella squadra della stagione veniva svelata al pubblico, il tutto tramite il canale ufficiale Ea su Twitch.
Le location nelle quali era possibile trovare gli indizi erano 8 in tutta la città, e dal momento che questa esperienza ha riscosso un grande successo si presume si possa riverificare anche per FIFA 20.

9269BDF0-ECF7-4082-B056-D4DF6BBBA066

Related articles

Zapworks

La realtà aumentata è uno strumento di enorme rilievo sviluppato negli ultimi anni negli ambiti più disparati: dall’Arte al Videogioco, dai servizi per il cittadino al mono dell’Interior Design. In un mondo dove l’immaginazione cerca di superare il confine con il tangibile, la realtà aumentata si propone si spingere i confini di creatività e storytelling. […]

Dear Data: Una settimana di distrazioni

Per questa settimana di Dear Data ho scelto di monitorare le mie distrazioni per cercare di capire quanto facilmente io riesca a farmi prendere da queste e per quanto tempo e da che tipo. Ho scelto di distribuire le varie distrazioni sulle varie attività seguendo un ordine cronologico sia per le prime che per le […]

Lascia un commento