Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

LUTHER BLISSET

Luther Loide Blissett (nato il 1 ° febbraio 1958) è un ex calciatore professionista e manager che ha giocato per la squadra nazionale inglese negli anni ’80. Nato in Giamaica, Blissett ha giocato come attaccante, ed è meglio conosciuto per il suo tempo a Watford, che ha aiutato a vincere la promozione dalla Quarta Divisione alla Prima Divisione. A partire dal 2010, Blissett detiene il record assoluto di Watford per presenze e gol, avendo giocato 503 partite e segnato 186 reti.

Gli altri club di Blissett comprendevano A.C. Milano, che gli pagò 1 milione di sterline nel 1983 prima di rivenderlo a Watford per £ 550.000 nel 1984 e A.F.C. Bournemouth, per il quale aveva un rapporto goal-to-games di quasi un gol in ogni due presenze. Blissett ha collezionato 14 presenze in nazionale, segnando una tripletta al suo debutto. Dopo essersi ritirato dal gioco, Blissett si è rivolto al coaching, inizialmente sotto la direzione di Graham Taylor a Watford, e ha diretto Chesham United dal 2006 fino al 2007.

Dalla metà degli anni ’90, Luther Blissett è stato spesso usato come pseudonimo, in particolare dai membri del Luther Blissett Project.

Luther Blissett è un nome a più usi, una “pop star aperta” adottata e condivisa in modo informale da centinaia di artisti e attivisti in tutta Europa e nelle Americhe dal 1994. Lo pseudonimo è apparso per la prima volta a Bologna, a metà del 1994, quando un il numero di attivisti culturali ha iniziato a usarlo per mettere in scena una serie di scherzi urbani e mediatici e per sperimentare nuove forme di paternità e identità. Da Bologna il nome multiuso si diffuse in altre città europee, come Roma e Londra, oltre a paesi come Germania, Spagna e Slovenia. Sporadiche apparizioni di Luther Blissett sono state notate anche in Canada, negli Stati Uniti, in Finlandia e in Brasile.

Per ragioni che rimangono sconosciute, sebbene secondo un ex membro la decisione si basasse esclusivamente sul valore comico percepito del nome, lo pseudonimo è stato preso in prestito da Luther Blissett, un noto calciatore dell’associazione, che giocava per l’AC Milan, Watford FC e Inghilterra negli anni ’80. Nel dicembre 1999, gli attivisti italiani che avevano lanciato il Luther Blissett Project nel 1994 decisero di interrompere l’uso del nome commettendo un simbolico suicidio rituale, o seppuku. Dopo aver scritto il romanzo storico più venduto Q come “Luther Blissett”, cinque di loro hanno fondato il collettivo di scrittori Wu Ming.

Il nome di Blissett è stato adottato da molte persone nei circoli degli attivisti radicali come nom de plume o alias collettivo quando è impegnato in spettacoli insoliti, scherzi da parte dei giornalisti, imbrogli dei media e produzione di teoria radicale. Il pluripremiato progetto Luther Blissett è iniziato nel 1994 in Italia, senza dubbio conseguenza del suo legame con l’AC Milan, e da allora è stato ampiamente utilizzato da artisti, riviste underground, poeti, artisti e collezionisti di squatter in città in Europa e nel Sud America. Nel 1999 “Luther Blissett” ha creato un romanzo storico chiamato Q, che ha venduto centinaia di migliaia di copie in più di dieci lingue.

Il 30 giugno 2004, il vero Luther Blissett ha preso parte al programma sportivo televisivo britannico Fantasy Football League – Euro 2004, trasmesso su ITV. Ha scherzato affermando che lui stesso faceva parte del Luther Blissett Project, e ha letto ad alta voce la seguente frase da un manifesto LBP (in italiano): “Chiunque può essere Luther Blissett, semplicemente adottando il nome Luther Blissett” [Chiunque può essere Luther Blissett semplicemente adottando il nome Luther Blissett].

Chang Yuchen

Related articles

Dear Data- Dipendenza da cellulare

Monitorarsi per una settimana per capire quanto il cellulare sia presente nelle nostre vite. Ecco lo scopo di questo progetto, i cui risultati sono davvero agghiaccianti. Sì, perché ogni linea colorata rappresenta una volta in cui ho usato il telefono, e il colore della linea rappresenta il motivo per cui l’ho fatto. Sebbene negli ultimi […]

Lascia un commento