Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Infogram

Infogram è una piattaforma di visualizzazione e infografica di dati supportata sul web.
La sua caratteristica principale è l’interattività con cui possono essere presentate le informazioni: questo metodo migliora la capacità di pensare in modo critico e di trarre le proprie conclusioni, partendo sempre da dati come base ma configurandoli in stratificazioni e classificazioni che di volta in volta mettono in evidenza aspetti diversi. La sfida creativa consiste nel creare formati di visualizzazione accessibili, che si adattino a diversi casi e tipi di utilizzo di dati, nel modo più efficace possibile.
Per comporre la propria infografica la piattaforma offre 35 tipi di grafici, 500 mappe e un milione di immagini: una vasta gamma di scelta per costruire il focus su cui – a propria discrezione – dovrà vertere l’attenzione del pubblico. Come la maggior parte degli strumenti, Infogram offre una serie di modelli di base che possono essere facilmente personalizzati con le statistiche e grafiche pertinenti.

L’esempio proposto è quello dell’Infografica prodotta per il progetto “Cambridge Analytica”, nel corso di Interactive Storytelling and Art 2019/2010 presso l’Università degli Studi di Torino

Related articles

The real Instagram: a visual grammar

AUTORI&AUTRICI: Barbara Buffa Hewan Vitrano Nazzareno Lacidogna Simone Srà INTRODUZIONE ALLA PIATTAFORMA Instagram è un’applicazione che nasce il 6 ottobre del 2010, i suoi ideatori sono Kevin Systrom e Mike Krieger. Nata con lo scopo di focalizzarsi sulla condivisione di immagini, inizialmente era disponibile solo sull’App Store, ma in breve tempo venne resa disponibile anche […]

My Starbucks Idea: il branding made by customer

Il ruolo del consumatore “passivo” che si reca al negozio con il solo obiettivo di acquistare determinati prodotti si è evoluto in un qualcosa che va oltre questo semplice passaggio. Negli ultimi anni è salito alla ribalta il termine “prosumer”, ovvero un soggetto considerabile come un vero e proprio consumatore “attivo”, in grado di svolgere […]