Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

ARG e TV SERIES

Alcuni contenuti di una storia possono apparire in una serie TV o film, mentre il resto del contenuto appare in fumetti, videogiochi, siti web o social software. A seconda del loro livello di preferenza, il pubblico può scegliere uno o più di questi metodi multimediali o seguire tutti i modi per comprendere meglio l’intero contenuto della storia. Usa una varietà di media per illustrare una storia, ogni modo ha il suo contributo unico. Per alcuni contenuti, puoi trovare ulteriori spiegazioni in fumetti o videogiochi. A volte un personaggio si chiude in un mezzo, ma appare immediatamente in un altro. Se si tiene traccia di tutti i contenuti multimediali pertinenti, si ha una conoscenza e comprensione approfondite di ciò che sta accadendo nella storia.

L’industria dell’intrattenimento ha sviluppato a lungo prodotti con licenza, riproducendo le stesse storie su più canali (ad esempio, le novelizzazioni). Sempre più spesso, i contenuti trasmessi sono anche disponibili online. E molti film sono adottati da libri (o ora, fumetti). Nessuno di questi costituisce necessariamente uno storytelling transmediale. In transmedia, gli elementi di una storia sono dispersi sistematicamente su più piattaforme multimediali, ciascuna dando il proprio contributo unico al tutto. Ogni mezzo fa quello che sa fare meglio – i fumetti potrebbero fornire retroscena, i giochi potrebbero permetterti di esplorare il mondo, e la serie televisiva offre episodi in svolgimento.

L’ascesa di giochi di realtà alternativa accoppiati con le proprietà dei mass media è parte di ciò che sta generando eccitazione qui. Le proprietà Transmedia combinano attrattori culturali (che riuniscono un pubblico altamente investito) e attivatori culturali (che danno a quel pubblico qualcosa da fare). I giochi sono un buon modo per dare ai tuoi fan qualcosa da fare, ma non sono affatto l’unico modello là fuori.

I fan si aspettano contenuti transmediali su film di successo e serie televisive di culto, ma ci sono anche molti successi nell’usare transmedia per aumentare la consapevolezza del pubblico in merito a budget bassi e produzioni media indipendenti

Molte storie sono raccontate perfettamente all’interno di un singolo media, e il pubblico se ne va soddisfatto, pronto per qualcos’altro. Transmedia rappresenta una strategia per raccontare storie in cui vi è un insieme di personaggi particolarmente diversi, in cui il mondo è pienamente realizzato e dove c’è una forte retrospettiva o mitologia che può estendersi oltre gli episodi specifici rappresentati nel film o nella serie televisiva . Transmedia rappresenta un’opportunità creativa, ma non dovrebbe mai essere un mandato per tutto l’intrattenimento.

Chang Yuchen

Related articles

I “superstiti” di Vine.

Cosa rimane dopo la morte di una “vetrina” come Vine? Com’è ormai chiaro, il social è morto nonostante l’uso attivo da parte dei suoi utenti, anche di quelli più rinomati. Questi ultimi si erano creati, grazie a likes e repost, delle reputazioni e producevano contenuti per i loro fidati fan. Perché fidati? Perché attraverso la […]

God Game

Il God Game è un di videogioco di vita artificiale che permette al giocatore di avere una posizione di controllo sulla narrazione. Il giocatore assume un ruolo simile a quello di un’entità con poteri divini o soprannaturali, all’interno di un ambiente di gioco simulato autonomo, spesso a carattere fantasy. Da qui il nome God Game. […]

Lascia un commento