Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

God Game

Il God Game è un di videogioco di vita artificiale che permette al giocatore di avere una posizione di controllo sulla narrazione. Il giocatore assume un ruolo simile a quello di un’entità con poteri divini o soprannaturali, all’interno di un ambiente di gioco simulato autonomo, spesso a carattere fantasy. Da qui il nome God Game.

Il potere del giocatore deriva da adoratori simulati, di solito sono di natura semplice o tribale. Il giocatore può proteggere o influenzare i personaggi all’interno del gioco, esercitando tuttavia solamente un controllo indiretto sulla popolazione di adoratori. Infatti il mondo in cui si svolge il gioco è relativamente autosufficiente e solo modificando il mondo si possono influenzare i sottoposti e piegarli al proprio volere. I God Games sono in genere partite a giocatore singolo giocate contro un avversario computerizzato, ma alcune coinvolgono la competizione tra tutti i giocatori rivali.

Il primo God Game è considerato Populous dal 1989. Sviluppato da Peter Molyneux di Bullfrog Productions, stabilì il modello di gioco in cui i poteri divini del giocatore sarebbero cresciuti in proporzione alla popolazione dei loro fedeli.

copertina europea del gioco Populous

Il gioco è stato acclamato dalla critica al momento del rilascio, con critiche che elogiano la grafica, il design, i suoni e il valore del replay del gioco. È stato nominato per numerosi riconoscimenti, tra cui Game of the Year da diverse pubblicazioni di gioco.

Il giocatore assume il ruolo di una divinità e deve guidare i seguaci attraverso la direzione, la manipolazione e l’intervento divino, avente come obiettivo quello di eliminare i seguaci guidati dalla divinità opposta. Ha una una prospettiva isometrica ed è composto da oltre 500 livelli, ogni livello è una porzione di terra che contiene i seguaci del giocatore e i seguaci del nemico. Il giocatore ha il compito di sconfiggere i seguaci nemici e aumentare la popolazione dei propri seguaci usando una serie di poteri divini prima di passare al livello successivo.

Populous e altri giochi come Black & White, sviluppato da Lionhead Studios e pubblicato da Electronic Arts, hanno come scopo il dominio su vasti territori, mentre in altri come  The Sims controllano le esistenze di pochi individui. Il giocatore in The Sims crea persone virtuali chiamate “Sim” e le posiziona nelle case e aiuta a dirigere i loro stati d’animo e soddisfare i loro desideri.

BLACK&WHITE 2001
BLACK&WHITE 2001

La logica del “vincere/perdere” in molti god game non è presente ed è per questo che non esiste un vero e proprio obiettivo finale. Al giocatore si richiede di raggiungere e mantenere un certo stato di cose con i mezzi che preferisce.

Valeria Secchi

Interactive Storytelling and Art 2019

Related articles

Dear Data: una settimana di ansie in vista della laurea

Il mio Dear Data rappresenta le mie ansie relative alla laurea, divise per categoria e intensità. Ho svolto questo lavoro nel periodo dal 23 ottobre al 30 ottobre. Il mio lavoro è collegato a quello di Chiara Pappalardo, con la quale condivido questo periodo d’ansia. https://wordpress.com/view/isaacstoriesunito.wordpress.com Barbara Buffa

Gamification

Fabiola Stuppi, Roberta Grazioso e Gaia Cazzuli La gamification è una tecnica utilizzata per stimolare un particolare comportamento nelle persone attraverso metodi che traggono spunto dai contesti di gaming; la gamification è una tecnica applicata a moltissimi situazioni: per motivare i consumatori nel marketing; per coinvolgere una audience; per arrivare a soluzioni nel problem solving, […]

Lascia un commento