Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Detroit Become Human

Detroit: Become Human è un videogioco d’avventura grafica sviluppato dalla Quantic Dream e pubblicato il 25 maggio 2018 da Sony Interactive Entertainment.

La trama del videogioco si basa sulla vita di tre androidi e presenta un sistema di scelte, dando molta libertà al videogiocatore e permettendo così finali multipli e sviluppi della trama molto differenti. La testata giornalistica online italiana Multiplayer.it ha lodato soprattutto la ricchezza di bivi e alternative in grado di stimolare la rigiocabilità in ogni scena, notando tuttavia con disappunto come il gameplay sia quasi completamente relegato ai quick time event: si tratta dunque un’interattività relegata alla dimensione videogiocatore-gioco a differenza di altri videogiochi dove il sistema di interattività è più raffinato e diversificato e permette talvolta al videogiocatore di essere “interattivo” nel coinvolgere altri videogiocatori per lo svolgimento del gameplay (es. il videogiocatore trova indizi e chiede aiuto ad altri utenti)

Boccaccio Federica Interactive Storytelling & Art 2019

Related articles

Robert Sayer

Robert Sayer (1725-1794) è stato un importante editore e venditore di stampe e di mappe britannico. Dal 1748 al 1794, insieme a John Bennett gestì una delle più grandi aziende di stampa e cartografia a Londra. La loro azienda viene ricordata principalmente per la capacità di Sayer di influenzare il design, la produzione, la distribuzione […]

Nicholas Felton

Nicholas Felton è un designer di infografica. Il suo operato ha come obiettivo quello di “tradurre i dati quotidiani in oggetti ed esperienze significative”. La sua attività non è solo orientata all’analisi dei dati, ma anche alla presentazione estetica degli stessi; self-quantification, design e arte sono discipline in stretta connessione The Feltron Project, 2005-2014 Report […]

Lascia un commento