Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Robert Sayer

Robert Sayer (1725-1794) è stato un importante editore e venditore di stampe e di mappe britannico. Dal 1748 al 1794, insieme a John Bennett gestì una delle più grandi aziende di stampa e cartografia a Londra. La loro azienda viene ricordata principalmente per la capacità di Sayer di influenzare il design, la produzione, la distribuzione e il consumo di stampe in tutto l’impero britannico e nel continente europeo.

Robert Sayer proveniva da una famiglia benestante con radici profondamente radicate nell’Inghilterra nord-orientale. Poco è noto sulla vita di Robert prima del 1748, nessun dettaglio certo sulla casa della sua famiglia e sulla sua educazione. Suo fratello James Sayer sposò la vedova del venditore di stampe John Overton, Mary Baker Overton. Il matrimonio del fratello cambiò il corso di Robert.Da qui inizia la sua carriera come editore di stampe, lavorando con sua cognata nella sua tipografia presa in gestione dopo la morte di John Overton.

Nulla è attualmente noto circa l’addestramento che avrebbe potuto ricevere prima del 1748, e in modo significativo, non ci sono prove che suggeriscano che Robert abbia mai inciso lui stesso le lastre, il percorso più comune per diventare un editore di stampe. Deve aver imparato l’attività da Mary, che aveva portò avanti gli affari del suo defunto marito dal 1745, acquistando le stampe dall’artista e commerciante Arthur Pond in almeno 50 occasioni, pubblicando almeno 85 annunci di giornali e almeno due copie con il suo nome e indirizzo.

Il 19 novembre 1748, i soci tirarono fuori la loro prima pubblicità congiunta, annunciando l’Almanacco di Oxford per l’anno 1749 che sarebbe stato venduto da “M. Overton e R. Sayer, Map and Print Sellers, di fronte a Fetter Lane, Fleet Street.”

Un mese dopo, tuttavia, Robert fece una serie di annunci per avvisare gli acquirenti che gli oggetti potevano essere acquistati presso “Mr. Sayer’s Picture-Shop in Fleet Street.” All’inizio del 1749, il nome di Mary cessò di essere incluso in qualsiasi pubblicità per quello che era ormai diventato il negozio di Robert. Qualunque fosse la ragione di Mary, ella si fece da parte e cedette i suoi affari a suo cognato, sotto la cui gestione fiorì per i prossimi cinquant’anni.

Nel corso della sua carriera, ha dedicato un’attenzione concertata a particolari tipi di pubblicazioni, ponendo la sua attenzione su ogni genere che occupasse un posto di novità per un periodo di 4-8 anni, prima di svanire gradualmente per essere sostituito dalla prossima novità.

Prospettive e libri di design di l’architettura, ornamento e arredamento dominavano gli anni Cinquanta del Settecento, seguiti da ritratti e mappe nel 1760. Solo nel 1770 Sayer si interessò a mostrare il suo “gusto nella pittura” e iniziò a pubblicare “le opere delle muse”. Investendo continuamente in nuovi generi e tipi di pubblicazioni, scartando raramente il vecchio, Sayer costruì uno stock insolitamente grande e vario di lastre di rame incise.

fonte: Dissolving the bonds: Robert Sayer and John Bennett, print publishers in an age of revolution by Emily (Amy) Katherine Torbert

di Valeria Secchi Interactive Storytelling and Art 2019

Related articles

Transmedia Storytelling

La “narrazione transmediale“, come scrive Giorgia Pasteris nel suo articolo, è: ” Una forma narrativa che, muovendosi attraverso diversi tipi di media, contribuisce a perfezionare ed integrare l’esperienza dell’utente con nuove e distinte informazioni. Ogni medium, veicolando nuove e distinte informazioni, contribuisce allo sviluppo della storia e alla comprensione del mondo narrato. In questo modo […]

Posizionamento sui motori di ricerca & SEO e SEM

Le ragioni per cui si decide di pubblicare un Sito Web possono essere le più disparate. Ma ciò che accomuna tutti, singoli utenti, aziende, professionisti, è l’aspettativa di essere “visti” e “trovati” on-line con facilità dai navigatori del Web. Ecco allora che l’eventualità di comparire primi sui motori di ricerca (Google, Yahoo, MSN Live, ecc…) […]

Lascia un commento