Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

William Gibson

William Ford Gibson (Conway, 17 marzo 1948) è uno scrittore e autore di fantascienza statunitense naturalizzato canadese, considerato l’esponente di spicco del filone cyberpunk.

Dopo essersi trasferito, giovanissimo, dagli Stati Uniti al Canada, in seguito ad un’espulsione da scuola dopo aver fumato una canna e dopo essere entrato in contrasto con i genitori per i suoi comportamenti anticonformisti, William Gibson, a Vancouver, conseguì, nel 1977, la laurea in letteratura inglese. Subito dopo la laureò pubblicò il suo primo racconto, “Frammenti di una rosa olografica”. In questo romanzo comparirono già quelli che furono delineati poi come i grandi pilastri del pensiero e della letteratura di Gibson: l’idea di una società la cui ricchezza era distribuita per niente in modo uniforme; un mondo controllato e governato dalle grandi multinazionali; una economia incerta, in crisi perenne, che creava solo disagi e guerre intestine tra bande cittadine; un mondo disastrato e distopico e la cui unica via di fuga era rappresentata dal cyberspazio e dalla realtà virtuale.

Risultati immagini per cyberspazio

Nel 1981 venne pubblicato il suo secondo romanzo di fantascienza, Johnny Mnemonic. In questo racconto Gibson iniziò a profilare quello che diventerà poi un vero e proprio movimento artistico e culturale: il cyberpunk. Un elemento tipico, che compare per la prima volta in Johnny Mnemonic, è il potenziamento del corpo umano, dotato, attraverso innesti di vario genere, di tecnologie meccaniche, artificiali e cibernetiche.

Risultati immagini per johnny mnemonic

Finalmente, tra il 1984 e il 1988, Gibson pubblicò la trilogia dello Sprawl, che lo rese famoso in tutto il mondo. La trilogia è composta dal Neuromante (1984), da Giù nel Cyberspazio (1985) e Monna Lisa Cyberpunk (1988). Una trilogia in cui, all’interno della narrazione, moltissimi personaggi si incontrano, danno vita ad altrettante storie, il tutto ambientato in luoghi oscuri, degradati, desolati, proprio per mettere in luce l’idea di Gibson sulla degenerazione progressiva della società, e delle tenebre che stanno calando sull’umanità.

Immagine correlata

In molti hanno scritto sulle profezie ipotizzate da William Gibson negli anni ‘80 e che effettivamente si stanno realizzando nei giorni nostri. Eppure, in un’intervista a Wired, lo scrittore canadese, riferì che il suo intento e quello della sua fantascienza non era tanto quello di predire il futuro, ma era, in realtà, quello di narrare e denunciare il presente. Infatti, anche ora, Gibson non si limita a scrivere libri, ma è attivissimo anche sui Social Network nella promozione di campagne contro le attuali politiche di Trump e delle derive sovraniste.

Fabiola Stuppi

Related articles

Year Zero: nine inch nails

Year Zero è un gioco di realtà alternativa (ARG) dello studio americano 42 Entertainment basato sull’omonimo concept Nine Inch Nails. Year Zero è uno dei giochi di realtà alternativa più folli, perchè la storia del gioco è stata ricostruita dai fan attraverso degli indizi (come volantini,DVD,litografie) trovati ai concerti dei NIN. Tutto è iniziato con […]

WordPress

WordPress, creato da Matt Mullenweg, è una piattaforma software che permette di creare e gestire un proprio blog personale o lavorativo; è un content management sistem (CMS) open source.WordPress dà la possibilità di pubblicare online un sito web attraverso semplici ed intuitivi passaggi, disponendo sia della versione Free sia della versione a pagamento. Quest’ultima, ricca […]

Lascia un commento