Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

David Cage

David De Gruttola, conosciuto come David Cage (Mulhouse, 9 giugno 1969), è un autore di videogiochi, sceneggiatore e musicista francese. È il fondatore dello studio di sviluppo di videogiochi Quantic Dream. Cage ha scritto e diretto i videogiochi Heavy Rain e Beyond: Two Souls per PlayStation 3 e Detroit: Become Human per PlayStation 4. Cage ha un ruolo centrale in Quantic Dream e nello sviluppo dei giochi, essendo fondatore, co-CEO (con Guillaume de Fondaumière), regista, lead game designer e sceneggiatore.


Come musicista professionista, ha creato la società Totem Interactive nel 1993, che ha lavorato in produzioni musicali e sonore. Ha lavorato come musicista freelance in diversi progetti televisivi, cinematografici e di videogiochi, coinvolti in lavori di colonne sonore originali.
Ai British Academy Games Awards, in cui Quantic Dream ha vinto tre premi per Heavy Rain, Cage ha dichiarato che “i giochi esplorano sempre le stesse cose: sono potenti, sono bravi ragazzi contro i cattivi – è una parte molto piccola ci sono tante altre storie da raccontare, così tante altre emozioni da innescare – questo è un nuovo fantastico mezzo, possiamo fare molto più di quello che facciamo attualmente”.

Lo sviluppatore di giochi Warren Spector descrisse Cage come uno dei migliori storyteller del business, definendolo un genio.

Maria Cecilia Pena

Related articles

DAP

https://www.instagram.com/distributoreautomaticodipoesia/ Può la poesia essere considerata come un bene di consumo di massa?È dall’esigenza di rispondere a questa domanda che nasce nel 1994 il progetto DAP (Distributore Automatico di Poesia), sviluppato da Daniela Calisi. Un distributore automatico di palline trasparenti, normalmente contenenti piccoli gadget, viene utilizzato per proporre invece testi poetici inediti, con lo scopo […]

Silverladder, la scala d’argento: tra arg e media art

Si tratta di un Arg mai concluso avviato ufficialmente nell’autunno 2007, ma il sito al centro del progetto è esistito in forme diverse dal 1999. Gestito da un certo Shane Watson, che lo ha utilizzato dapprima come diario personale per poi rimanere affascinato dagli esperimenti narrativi digitali visti in adolescenza vicini al modello dei Cut […]