Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Adrien Parlange

Le Ruban

Adrien Parlange è uno scrittore francese, le cui opere sono spesso libri interattivi per bambini. E’, infatti, l’autore di Le Ruban.

In questo libro, con delle illustrazioni bellissime, Parlange ha cercato di rendere il segnalibro di stoffa parte integrante della storia.

In una pagina è uno spaghetto in un piatto, in un’altra è il cordino del palloncino, oppure è la sbarra di una cella che poi diventa la corda per evadere… tutto con 3 colori. È un progetto che riflette sulla tecnologia e sul formato del libro, al fine di sfruttarne tutte le componenti tecniche come parte della narrazione.

Fabiola Stuppi

Interactive Storytelling and Art 2019

Immagine correlata
Il segnalibro in queste pagine diventa la lingua del serpente
Risultati immagini per adrien parlange
Ora è uno spaghetto nel piatto
Immagine correlata
Il laccio slegato di una scarpa

Related articles

Iperrealtà: il superamento del Postmodernismo

L’uso del termine postmodernismo fu in voga sino ai primi anni del duemila: con esso ci si riferiva al crollo della modernità – caratterizzata dal positivismo, dalla razionalità e dalla seconda rivoluzione industriale – a favore dell’ascesa del neoliberalismo economico, del capitalismo e della successiva introduzione dei network privati nella televisione europea. Con la progressiva […]

“Logiclandia” tra storytelling e critical thinking

TU NON PUOI ENTRARE NEL REGNO DI LOGOS. Il gioco di carte “Critical Thinking” nasce da un’idea di Jesse Richardson, un pubblicitario che come tale ha a lungo tentato di “manipolare le menti delle persone per convincerle a comprare cose di cui probabilmente non hanno bisogno”. Ritiene che insegnare già ai bambini come pensare criticamente […]

Lascia un commento