Un laboratorio di fabbricazione a controllo numerico per lo sviluppo di materiali editoriali interattivi, sia multimediali, sia cartacei. Uno spazio dove produrre, giocare e imparare insieme, che offre servizi per la creazione e fruizione di contenuti e al contempo rafforza identità e coesione sociale.
Un luogo aperto e accogliente dove entrare in contatto con la tecnologia e gli strumenti della comunicazione per accrescere consapevolezza, competenza e autodeterminazione.

Dear Data: a week of “smiling at strangers”

Sorridere agli sconosciuti si è rivelato più arduo del previsto, mi sono resa conto di quanto poco sorridiamo nella vita quotidiana!

Dear Data è un progetto che nasce tra New york e Londra dall’idea di due designer: Giorgia Lupi e Stephanie Posavec. Si tratta di uno scambio di cartoline con delle infografiche, rigorosamente disegnate a mano e particolarmente interessanti, non solo per il loro valore artistico, ma anche e soprattutto per il loro valore emotivo. Lo scopo è quello di tradurre in dati quelle piccole cose a cui non sempre si presta attenzione: emozioni, desideri, quale musica si ascolta di più o quali cibi apprezziamo maggiormente. Ad ogni argomento, una settimana e una grafica concepita in modo diverso dalle due autrici, da una parte la metodologia cronologica e schematica di Stefanie e dall’altra quella più creativa, divisa per blocchi tematici di Giorgia.

Nel cercare di riprodurre una delle loro grafiche, che sono attualmente esposte al MOMA di New York, io e la mia collega Federica (qui potete trovare il suo lavoro) abbiamo deciso di optare per la settimana 28 “smiling at strangers”.

La raccolta dei dati ha comportato molti sorrisi (più o meno spontanei) e una certa dose di imbarazzo nel notare che non sempre trovavano una risposta nei destinatari.

Personalmente ho deciso di rielaborare il grafico in base alle mie abitudini, i posti che frequento e il risultato della raccolta dei sorrisi, questo ha portato a un risultato molto diverso da quello originale di Giorgia, ma con un’ idea comune: l’ispirazione proviene dalla forma arcuata di un sorriso.

il grafico di Giorgia Lupi per la settimana 28

Camilla Mansi

Related articles

Jane McGonigal: let the games begin.

di Valeria Secchi Jane McGonigal è una designer e autrice di videogiochi americana che sostiene l’uso della tecnologia mobile e digitale per canalizzare atteggiamenti positivi e la collaborazione in un contesto reale. Jane realizza giochi online da oramai dieci anni e porta avanti la sua teoria su come attraverso il gioco si possano migliorare le condizioni […]

Dear Data: a week of food preference

Per il progetto Dear Data ho scelto di annotare le mie preferenze sul cibo durante la settimana. Ho seguito lo schema originale del progetto di Stefanie Posavec e Giorgia Lupi per questo argomento, che prevedeva la schematizzazione delle pietanze mangiate durante la settimana in ordine di preferenza piuttosto che in ordine cronologico. Dall’alto verso il […]

Lascia un commento